L’incredibile storia di Jack Daniel
Jack_Daniels_Logo

L’incredibile storia di Jack Daniel

Sapete dove ha origine il Jack Daniel’s? Sapete perché l’etichetta del Jack Daniel’s è nera?

Andiamo per ordine; Jack Daniel nasce nel lontano 1850 in Tennessee da una famiglia numerosa, viene cresciuto da un amico di famiglia e quasi subito, all’età di sette anni, viene impiegato dalla famiglia del pastore luterano Dan Call nell’omonima distilleria.

Dopo anni passati in distilleria ad apprendere tutto sulle tecniche di distillazione del Whiskey, eredita tutto dalla famiglia Call all’età di tredici anni. 

La tecnica principale di distillazione utilizzata dalla distilleria di Call viene così tramandata a Jack che ne porta avanti il nome. La maturazione del whiskey avveniva attraverso il filtraggio del distillato in carbone d’acero, tecnica utilizzata ancora ai giorni nostri, ciò dona al liquore la levigatezza e il gusto che noi oggi conosciamo.

Jack Daniel’s registrò la distilleria nel 1866 e fu il primo in assoluto a farlo, ciò la rese la più antica distilleria del paese. Nel 1904 Jack vinse la medaglia d’oro alla fiera mondiale dei liquori a San Louis con il suo Tennessee Old No.7 attestandosi come un’eccellenza nel campo dei distillati. 

Il Jack Daniel’s viene prodotto da un “mash”, ovvero tramite la miscelazione di tre cereali, 80% di mais, 12% di orzo maltato e 8% di segale.

La distillazione moderna avviene attraverso il passaggio del whiskey appena distillato in recipienti alti tre metri pieni di carbone di acero argentato, il processo di filtraggio dura dieci giorni e successivamente il liquore viene lasciato invecchiare in botti di rovere bianco americano rigorosamente fatti a mano. 

Vi siete mai chiesti perché l’etichetta del Jack Daniel’s Old No.7 è nera? Ebbene il caro vecchio Jack Daniel, probabilmente inebriato dai fumi del suo ottimo whiskey del Tennessee, un giorno si dimenticò la combinazione della sua cassaforte in ufficio, così decise di prenderla a calci ma qualcosa andò storto, infatti si ruppe un dito del piede che nei giorni seguenti si infettò in maniera grave e mandò in cancrena la gamba. 

Jack Daniels morì di setticemia per aver preso a calci la sua cassaforte, l’etichetta di colore nero è un omaggio al suo incredibile lutto.

Lascia un commento